Nate con la camicia. Quando basta un jeans per essere elegantissime

Freschissima, comoda – anche per i diversi fitting proposti dalla collezione esclusiva Principe di Firenze – e vero e proprio must have dell’eleganza femminile. Ecco in tre parole l’intero mondo della camicia femminile e il perché sempre più donne mettono proprio questo capo straordinario al centro delle loro scelte d’eleganza.

Eleganza non solo formale come il perfetto look da ufficio, ma a tutto tondo. Capace di spaziare dall’atmosfera più sbarazzina e informale, fino alla sensualità ricercatissima con le sue grane e le diverse trasparenze. Un simbolo insomma, che la si indossi molto semplicemente sopra un paio di jeans, su una gonna di tendenza o col tailleur.

La camicia è personalità, anzitutto, perché comunica sempre grande sicurezza di sé e un’attenzione alla propria persona cui nessun altro capo di abbigliamento fa concorrenza. Ed esprime al meglio la versatilità e l’essenza poliedrica della figura femminile, basti pensare alla sottolineatura di un taglio maschile, a quanto e come tenere allacciati o slacciati i bottoni, all’indossarla dentro o fuori i pantaloni, alle mille possibilità degli abbinamenti e delle integrazioni con total look e accessori.

Per questo il primo consiglio che ogni “nata con la camicia” suggerisce sul fronte di “quelle col maglioncino” è: mai acquistare a istinto la propria camicia. Ma esaminarne bene col pensiero e con la memoria le sue molteplici possibilità di “incastro” nel proprio guardaroba di riferimento. Dove un cotone oxford, un colletto o una manica particolare, il colore unito o i quadrettini e le righe, fino ai raffinatissimi patchwork in seta, non solo possono fare la differenza, ma persino qualche magia.

con la camicia