Il bello sarà farsi notare

 

Persone protagoniste: ecco il bello dell’estate. Lo stile si fa personalità, che sia minimalista o pienamente strutturata, l’eleganza è messa a nudo senza altro alibi che il gusto.

Niente che copra e corregga una naturale predisposizione all’aristocrazia del vestire. Poco o pochissimo che abbagli o distragga con la nobiltà (ma sarà poi vera nobiltà?) di una griffe. Meno voglia e tempo di indugiare davanti allo specchio, pensa la libertà dell’aria aperta e dei suoi richiami all’allegria della luce, del sole che accarezza la pelle, della socialità notte e giorno.

Principe di Firenze sa che basta poco per cogliere l’essenza della stagione. A condizione che quel poco sia perfetto e che marchi la differenza tra esibizionismo e farsi notare. Dettagli, accessori e idee essenziali che valgono un giro esplorativo nei negozi di Forte dei Marmi, Lucca e Firenze o nell’online shop.

Partiamo dall’idea, che per chi vanta guardaroba estivi inossidabili all’effimero consumistico e all’ansia da ultima sfilata, sarà mixare con intelligenza presente e passato. Il piacere del nuovo incontro con l’abito che ci aveva già regalato soddisfazione – come se si rivedessero persone amiche e care – col tocco del nuovo e del presente, che diventa cifra dell’attualità della stagione.

Poi i dettagli, di cui sono indiscussi protagonisti i freschissimi foulard – in seta o lino, così come in altre fibre pregiate e morbidissime – stampati. I disegni esclusivi sono da sempre un vanto di originalità delle proposte Principe di Firenze di alta manifattura italiana ed è quasi inutile ricordare quante serate al chiar di luna abbia salvato questo accessorio emblema di uno chic senza brividi.

Non bastasse, per le ragazze di ogni età, c’è la versatilità della borsa. Principe di Firenze consiglia la magnifica collezione estiva de Il Bisonte, geniale nei colori, nella freschezza dei materiali, negli abbinamenti e nelle ampiezze, che sfiorano la complicità. 

pelletteria Il Bisonte
pelletteria Il Bisonte
pelletteria Il Bisonte

Per l’uomo la questione non è diversa. All’eterna e – per chi l’ha provata – insostituibile e ingualcibile Folcea, si aggiunge il piacere di una scelta quasi inimmaginabile di pochette pregiate e, quando proprio il dress code lo richiede, l’impalpabile cravatta lavorata a uncinetto, tanto fine che potreste leggerci un libro guardandoci attraverso.

camicia in cotone cellulare

Abbinata magari al tocco di classe dei gemelli, un po’ autoironici e irriverenti come quelli di Christie’s London. Naturalmente con una camicia adatta e freschissima, anch’essa Principe. 

i gemelli
indossare i gemelli
Il bello sarà farsi notare