La barba. Un rito quotidiano fatto di gesti sapienti.

Il più antico sapone da barba, le cui radici si perdono nella notte dei tempi, è al tempo stesso il più moderno.

Stiamo parlando della pasta di mandorle dolci.
Persino uno dei cattivi della letteratura per eccellenza, Hannibal Lecter, rischia la cattura per non dovervi rinunciare, durante i suoi soggiorni fiorentini.

Ma, letteratura a parte, le proprietà delle mandorle e dei loro olii essenziali, sono assolutamente insuperabili.
La pelle, ben idratata, rimane morbida ed elastica, assolutamente protetta dall’azione del rasoio e sempre freschissima.

Ad un buon sapone da barba alle mandorle, è sempre abbinato l’energico massaggio di un pennello con setole di maiale.
Un piccolo esercizio di bellezza quotidiana, in “barba” a qualsiasi frettolosa bomboletta, per avere un viso sempre in ottima forma.